Orari di apertura: Lunedì a Venerdì – 9:00/20:00 | Sabato – 9:00/13:00

logo centrioyourselflife

+39.0332.1760720

I NOSTRI SERVIZI

Il Centro YourSelfLife nel centro di Varese rappresenta una visione rivoluzionaria nel campo del benessere, fondato sull’idea intrinseca che la salute non sia semplicemente l’assenza di malattie fisiche, ma piuttosto un equilibrio armonico tra mente, corpo e spirito. In questo spirito, ci impegniamo a offrire molto più di un semplice centro poliambulatorio: siamo un rifugio dedicato al completo benessere psicofisico.

Abbiamo costruito un ambiente accogliente e stimolante in cui i nostri pazienti possono sentirsi a proprio agio esplorando le molteplici sfaccettature della salute. La nostra équipe di professionisti altamente qualificati non tratta solo i sintomi visibili, ma cerca di comprendere le radici più profonde delle sfide personali, collaborando con i pazienti per sviluppare soluzioni su misura.

Presso il Centro YourSelfLife, non ci limitiamo al trattamento delle malattie, ma piuttosto incoraggiamo attivamente la prevenzione, la promozione di stili di vita sani e la consapevolezza del proprio benessere. Offriamo una vasta gamma di servizi che coprono non solo la psicologia e la psicoterapia, ma anche la psichiatria, la geriatria, la nutrizione, la fisioterapia e altro ancora. Questa diversificazione riflette il nostro impegno a fornire un supporto completo per tutte le fasi della vita e per tutte le sfide che la vita può presentare.

VALUTAZIONE IDONEITÀ PSICOLOGICA CHIRURGIA BARIATRICA VARESE

Certificato di idoneità per intervento di Chirurgia Bariatrica: Un nuovo passo verso una vita più sana

Chirurgia bariatrica al centroyourself life di Varese

Per l’intervento di Chirurgia Bariatrica è previsto, oltre ad altri accertamenti pre-operatori anche una valutazione delle condizioni psicologiche ed emotive da parte di uno psicologo/psichiatra, come prescritto dalle Linee Guida Nazionali (SICOB).

La Chirurgia Bariatrica, o chirurgia dell’obesità, è una procedura medica sempre più diffusa nel mondo, che mira a migliorare la qualità della vita delle persone affette da obesità grave. Preliminarmente all’intervento chirurgico è necessario ottenere un certificato di idoneità per coloro che desiderano sottoporsi a questo importante intervento chirurgico. Questo documento segna un passo significativo per i pazienti che cercano di combattere l’obesità e i problemi di salute ad essa correlati.

L’Obesità è una patologia complessa che è determinata e mantenuta da fattori genetici, metabolici, ormonali, psicologici e sociali presenti contestualmente.

I fattori psicosociali dell’obesità svolgono un ruolo decisivo, sia in funzione del mantenimento della condizione patologica, che rispetto ai tentativi di curarla.

Dunque è necessario valutare la presenza di stati psicopatologici veri e propri o specifiche attitudini psicologiche e comportamentali che possono raffigurare delle controindicazioni al buon esito operatorio. Infatti unicamente le valutazioni del dietista e del chirurgo non sufficienti a favorire la scelta del tipo di intervento, così come il raggiungimento e il consolidamento dei risultati post-operatori.

Un certificato che apre nuove possibilità

Il certificato di idoneità per intervento di Chirurgia Bariatrica è un documento che viene rilasciato dal professionista psicologo dopo un’attenta valutazione del paziente. Questo processo comprende diverse fasi, tra cui una valutazione psicologica, un esame obiettivo completo e un’analisi approfondita dei rischi e dei benefici della chirurgia.

Un cambiamento di vita

L’obesità ha un impatto significativo sulla salute e sul benessere di una persona. Le patologie correlate all’obesità, come il diabete, le malattie cardiache e le complicazioni legate alle articolazioni, possono influenzare negativamente la qualità della vita di un individuo. La chirurgia bariatrica offre una soluzione a lungo termine per combattere l’obesità, aiutando i pazienti a raggiungere una perdita di peso significativa e a migliorare la loro salute generale.

Un nuovo inizio per i pazienti

Per i pazienti obesi che lottano da anni per perdere peso senza successo, questo certificato rappresenta una nuova speranza. Non solo offre la possibilità di sottoporsi a un intervento chirurgico che può rivoluzionare la loro vita, ma fornisce anche il sostegno e l’orientamento necessari per affrontare le sfide post-operatorie, come la gestione della dieta e dell’attività fisica.

Chirurgia bariatrica

L’Io è fondamentalmente un Io corporeo S.Freud : “l’Io e l ’ES”.

 L’obesità presenta una genesi  multifattoriale e ciò comporta la messa i pratica di programmi di cura integrati, deputati alla risoluzione delle problematiche cliniche di cui il paziente è portatore. Il rapporto con il cibo è cosa complessa e riguarda da vicino la gestione delle emozioni. A partire dal primo rapporto affettivo con le figure di attaccamento, il cibo riveste importanti significati simbolici di amore e nutrimento. Un rapporto equilibrato con l’alimentazione indica anche un rapporto equilibrato con il proprio sistema emozionale e soprattutto con la gestione delle emozioni più complesse, quali la rabbia e la paura ed anche con tutto l’insieme delle emozioni definite come secondarie, derivate e sociali che implicano una valutazione di se stessi in rapporto agli altri e nelle quali quindi l’elemento emozionale è di fondamentale importanza. Tali emozioni riguardano l’autostima e corrispondono alle emozioni: colpa, vergogna, imbarazzo.

 Molto pertinente rispetto al “problema obesità”  è il detto “ Mens sana in corpore sano”.

La procedura per la valutazione di accesso alla chirurgia bariatrica

..La “valutazione d’accesso” valuta la appropriatezza  del profilo alle cure, nell’interezza psico-fisica del soggetto.

Durante il colloquio sono valutatati in maniera integrata i vari aspetti del soggetto: il colloquio consente al paziente di vedere il proprio funzionamento, i suoi episodi di fallimento/ripresa, non in maniera isolata e dipendenti da fatti casuali e contingenti, ma in modo unitario e pertanto necessitanti attenzione a 360 gradi.

Il percorso si articola in diverse fasi:

  1. colloquio come guida alla “decisione responsabile” per evitare aspettative irrealistiche e catastrofica disillusione post intervento.
  2. L’analisi del comportamento alimentare (BED ecc.) e valutazione testistica come indispensabile strumento per più correttamente consigliare nella scelta del tipo di intervento
  3. supporto psicologico sia nel follow-up a breve termine (nuovo stile di vita, governo dei cicli fame-sazietà) che nel follow-up a lungo termine (ridurre e contrastare il weight regain)

 

La valutazione di accesso è indispensabile per determinare:

  • L’accesso diretto alla chirurgia bariatrica.
  • eventuali elementi di rischio.
  • programmare trattamenti mirati sia nel pre che nel post operatorio.
  • migliorare la risposta del paziente nel lungo termine.

 

La procedura per la valutazione di accesso alla chirurgia bariatrica si realizza mediante il colloquio clinico che comprende: esame dello stato mentale attuale e pregresso, analisi del comportamento alimentare e la storia del peso, analisi della motivazione, degli aspetti psicosociali e della capacità di aderenza al programma post-intervento.

Il colloquio clinico raccoglie informazioni sulla eventuale storia psichiatrica del paziente, sul suo decorso e sull’eventuale trattamento farmacologico e/ o psicoterapeutico, sulla storia del peso e del comportamento alimentare, la motivazione e le variabili psicosociali.

La valutazione dello stato mentale ha l’ obiettivo di riconoscere la presenza di disturbi psichiatrici secondo il DSM 5 che potrebbero rappresentare delle controindicazioni all’intervento di chirurgia bariatrica o proporre programmi terapeutici individuali per consentire l’accesso al percorso.

L’esame di stato mentale indaga: l’orientamento, il contenuto del pensiero, la senso-percezione, la memoria, il ritmo sonno-veglia, il tono dell’umore, l’ansia e la capacità di socializzazione al fine di individuare la presenza di sintomi inquadrabili nei disturbi indicati dal DSM 5.

Gli ambiti valutati durante il percorso

Durante il percorso sono valutati la storia dei tentativi dietetici, per approfondire le modalità di gestione e i vissuti del/la paziente al fine di ottenere informazioni su eventuali disturbi del comportamento alimentare pregressi di tipo bulimico o anoressico, anche al fine di prevenire l’insorgenza di DCA post-intervento come meccanismo di difesa dalla paura di ingrassare. Tale indagine si collega alla valutazione del rapporto con l’immagine corporea. E’ importante indagare la qualità dell’autostima, la funzione assolta dell’essere grasso nella struttura generale di personalità del paziente e l’eventuale presenza di ritiro sociale.

L’intervento diagnostico mira ad individuare comportamenti alimentari disfunzionali collegati alla disregolazione del sistema emozionale

La valutazione psicologica per il rilascio del certificato di idoneità all’ intervento di Chirurgia Bariatrica ha un costo di € 320,00 (oneri fiscali compresi) e si articola in due incontri.

1° incontro:  Colloquio preliminare e somministrazione di test psicodiagnostici (2 ore)

2° incontro: Colloquio di approfondimento (1 ora)

Il certificato di idoneità verrà rilasciato entro una settimana dal secondo colloquio, se valutati idonei.? Tranne nei casi in cui lo specialista riscontrerà un alto rischio psicofisico per il paziente e quindi lo riterrà inidoneo all’intervento, eventuali criticità o fragilità riscontrate durante la visita specialistica potranno offrire indicazioni utili all’équipe medica che ha in carico il paziente, per poter personalizzare il trattamento preoperatorio e ancor più postoperatorio, allo scopo di migliorare l’esito dell’intervento e la qualità della vita del paziente.

Differenti comportamenti alimentari disfunzionali

E’ possibile distinguere i comportamenti alimentari in base al ritmo di assunzione del cibo:

Gorging: corrisponde all’ingestione di una grande quantità di cibo tre volte al giorno, che in generale coincidono con i pasti principali.

Snacking: assunzione di quantità di cibo prevalentemente fra i pasti. Lo snacking si differenzia in salato e dolce.

Sweeteating: l’assunzione prevalente di cibi dolci. Tale comportamento è

considerato altamente disfunzionale a causa del fenomeno della “sugar

addction”.

Grazing: assunzione di circoscritte quantità di cibo, ma in maniera continuata in un arco di tempo definito, in alcuni casi anche durante tutta la giornata.

Binge eating: assunzione incontrollata di cibo, conseguente ad un bisogno sorto all’improvviso e necessario, con l’impossibilità a fermarsi, spesso con ingestione contemporanea di cibi sia dolci che salati, fino ad una sensazione di estrema pienezza gastrica. Si caratterizza per la presenza di elevati livelli di impulsività.

Nocturnal Eating: assunzione di cibo preferenzialmente nelle ore notturne o serali tarde.

Craving caratterizzato dalla sensazione inarrestabile di dover assumere grosse quantità di cibo continuamente, con alterazione dei fattori: cognitivo, motorio ed non-pianificativo dell’impulsività. E’, in genere, associato a malattie genetiche o encefaliche come la Sindrome di Prader- Willi o il craniofaringioma.

 

L’analisi della motivazione all’intervento del/la paziente che si candida alla chirurgia bariatrica ha lo scopo di valutare la capacità del soggetto di mantenere nel tempo il focus sull’obiettivo individuato. La motivazione è composta dall’intenzione e dalla programmazione/attuazione del comportamento. La presenza dell’intenzione non è equivalente alla motivazione.

 

L’esame psicodiagnostico serve a valutare le dimensioni mentali che caratterizzano le dimensioni mentali caratterizzanti il campo psichico dell’obesità sono: impulsività, immagine corporea, tono dell’umore e ansia.

Prenota un appuntamento presso il Centro Your Self Life di Varese

L’esame può essere prenotato solo su consulto chiamamndo i segeunti recapiti:

Telefono

+39 0332.1760720

Cellulare

+39 327 725 4929

Email

prenotazioni@centroyourselflife.com

LE NOSTRE APPARECCHIATURE

STANZA MULTISENSORIALE

Le stanze multisensoriali sono state create come ambienti pensati per il benessere, creati stimolando i sensi in modo controllato. La teoria alla base della progettazione di queste stanze è chiamata Metodo Snoezelen, che mira a sviluppare la percezione nei pazienti con disabilità intellettive.

Essa è realizzata su diversi livelli esperienziali: l’obiettivo non è uno solo, infatti, ma spazia tra più propositi, con l’idea di creare un luogo che generi benefici e opportunità. È, prima di tutto, un luogo dove divertirsi ed emozionarsi, senza che emergano paure e ansie. In seconda battuta, è un ambiente dove percepire il proprio corpo e presenza. Infine, è un mondo dove poter fare scelte assolutamente volontarie, per sperimentare abilità e sensazioni inedite.

CARATTERISTICHE

La stanza multisensoriale presso il Centro Your Self Life, è stata ricreata da educatori ed esperti, è uno spazio stimolante pieno di oggetti, prodotti e ausili come fibre ottiche, lampada effetto cascata, divanetti, pouf, pannelli multisensoriali per bambini, profumi e olii essenziali, tubi a bolle colorati, etc. Tutti gli strumenti possono essere toccati, esplorati e maneggiati.
L’ambiente immersivo non solo crea nuove esperienze, ma stimola e sviluppa diverse aree come:

  • Autismo
  • Disabilità
  • Mamme in gravidanza/allattamento
  • Colloqui clinici

Analogamente, per quanto riguarda la comunicazione, la stanza multisensoriale consente alle persone di esprimere i propri desideri e stati d’animo, manifestando ciò che piace di più e di meno.

TECAR TERAPIA

La Tecarterapia è una terapia fisica che viene eseguita dal fisioterapista attraverso l’uso di un’apparecchiatura specifica. Si tratta di una terapia non invasiva che in molti casi può aiutare a velocizzare la guarigione del paziente.

Essa è una tecnica riabilitativa che trova largo impiego nel recupero da traumi e patologie infiammatorie dell’apparato muscolo-scheletrico.

Questo trattamento sfrutta una radiofrequenza a bassa intensità che viene veicolata all’interno del distretto corporeo da trattare (tendini, articolazioni, legamenti, cartilagini e ossa) mediante trasferimento di energia biocompatibile che riscalda i tessuti lesi riattivando tutto il sistema emo-linfatico. In sostanza la Tecar si basa su questo principio: la microcircolazione è uno dei fattori più importanti per la auto-rigenerazione e la auto-riparazione dei tessuti. Uno dei modi migliori per stimolare la circolazione è quella di generare calore e la Tecarterapia fa esattamente questo: sfrutta la diatermia per generare calore nel punto specifico in cui è necessario agire.

apparecchio tecar

COME SI SVOLGE LA SEDUTA

L’operatore fa scivolare delicatamente sul corpo del paziente un elettrodo sul quale è stata applicata un’apposita crema neutra anallergica. In opposizione al punto da trattare viene posizionata una piastra metallica, che dialoga con l’energia trasmessa dall’elettrodo e permette di “guidare” le onde radio a frequenza controllata.

 

E’ UTILE?

Descritto così il processo è molto semplificato ma aiuta a capire come mai la Tecarterapia è così efficace e perché spesso ortopedici e fisiatri la consigliano come primo approccio di cura.
È abbastanza comune infatti, che il paziente inizi con un ciclo di Tecarterapia per poi passare alla terapia manuale o agli esercizi di riabilitazione.
La tecnologia alla base della Tecarterapia è brevetto internazionale. Il marchio Tecar, Tecarterapia e derivati sono marchi registrati e appartengono alla Unibell International.

BILANCIA TANITA

Al Centro Your Self Life, è presente un polo dedicato alla scienza della nutrizione. Gli specialisti in nutrizione conducono valutazioni approfondite, considerando non solo le abitudini alimentari, ma anche il quadro medico complessivo, le esigenze nutrizionali specifiche e gli obiettivi di salute individuali. Attraverso piani alimentari su misura, l’approccio mira a rispondere alle esigenze uniche di ciascun individuo, integrando fattori come condizioni mediche preesistenti, intolleranze alimentari e preferenze personali.

Gli specialisti monitorano costantemente la risposta del paziente, attraverso l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia come la Bilancia per analisi Corporea Tanita.

La bilancia Tanita fa parte della nuova gamma di bilance che utilizzano il sistema della bioimpedenza (BIA) che mediante un segnale di bassa frequenza calcola il grasso e la composizione corporea. Indica la percentuale di grasso ideale e mostra la percentuale totale di grasso e acqua nel corpo.  I risultati sono analizzati insieme a dati come: il sesso, l’età, il peso e l’altezza al fine di fornire una lettura di una precisione e completezza finora ineguagliate.